The Game

Dall'illuminante libro di Neil Strauss alle quotidiane esperienze sociali, un forum creato per tutti noi che rincorriamo noi stessi e le donne a volte irragiungibili. Riunirsi per interagire, condividere e migliorarsi!
 
IndicePortaleFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 La nostra Paura più Grande

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 203
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: La nostra Paura più Grande   Lun Gen 07, 2008 8:34 pm

volevo condividere con tutti una poesia che mi ha fatto ricordare dei momenti al corso di formazione sulla sincronicità, e mi fa riflettere su come mi piacerebbe vivere la vita in tutti i suoi giorni. Per voi.

La nostra Paura più Grande

La nostra paura più profonda non è quella di essere inadeguati.
La nostra paura più grande è che noi siamo potenti
al di là di ogni misura.

E’ la nostra luce, non il nostro buio ciò che ci spaventa.
Ci domandiamo: “Chi sono io per essere brillante, magnifico, pieno di talento, favoloso?”.
In realtà, chi sei tu per non esserlo?

Tu sei un figlio dell’Universo.
Il tuo giocare a sminuirti non serve al mondo.
Non c’è nulla di illuminato nel rimpicciolirsi in modo che gli altri non si sentano insicuri intorno a noi.

Noi siamo fatti per risplendere come fanno i bambini.
Noi siamo fatti per rendere manifesta la gloria dell’universo che è in noi.

Non solo in alcuni di noi, è in ognuno di noi.
E quando permettiamo alla nostra luce di risplendere,
noi, inconsciamente, diamo alle altre persone il permesso di fare la stessa cosa.

Quando ci liberiamo dalle nostre paure,
la nostra presenza automaticamente libera gli altri.

Nelson Mandela
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://the-game.forumattivo.net
tharser

avatar

Numero di messaggi : 28
Età : 30
Data d'iscrizione : 07.01.08

MessaggioTitolo: LA NOSTRA PAURA   Gio Gen 10, 2008 12:37 pm

io non sò se già c'è un post con quello che stò x chiedervi.
se così fosse indicatemi qual'è.
altrimenti:
vi volevo chiedere 0 cmq invitare a dire. drunken
QUALI SONO LE VOSTRE PAURE?
afro
ANKE XKÈ PENSO KE CONDIVIDENDOLE SIA PIÙ FACILE AFFRONTARLE, LIBERARCENE
KE NE DITE????????? king farao
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
_rik_



Numero di messaggi : 129
Età : 29
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Gio Gen 10, 2008 2:44 pm

io penso che tutte le nostre paure, i nostri "freni" sono dovuti alla paura di aver paura di fare ciò o di essere ciò... e quindi, la domanda che sorge è questa:
Perchè dobbiamo aver paura? ogni cosa che facciamo è tutto di guadagnato, più volte riusciamo a trovare un modo di non fare ciò e più ci si deve impegnare.. e cio è fichissimo!! anche perchè se sapessimo già tutto che vivremo a fare?
i grandi campioni per vincere tanto hanno sbagliato tanto, quidni DOBBIAMO lasciarci andare e capire che la paura non è di alcuna utilità..
secondo il mio modesto parere bisogna riuscire a trovare quella felicità, quel bambino che è in noi, ossia: quella felicità, quella voglia di vivere e di divertirsi che solo i bambini ti sanno dare e che la vedi anche nei loro occhi quella potenza così grande, in senso di fare, dare, insomma voglia di mettersi in gioco in tutto e pertutto; RICORDATEVI CHI CI GIUDICA è UNO SPETTATORE DELLA VOSTRA VITA !!!! SE NON SI APPARE NELLA VITA CHE SI VIVE A FARE???????? daiiieeeeeeee booooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!! sunny sunny lol! flower
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Ciriola

avatar

Numero di messaggi : 72
Età : 31
Localizzazione : Roma
Data d'iscrizione : 23.10.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Gio Gen 10, 2008 2:55 pm

innanzitutto direi che la poesia del nelson è splendida.

poi se si parla delle mie paure, nel concreto, non ho paure riguardanti direttamente me, ma riguardanti la mia donna ( che poi queste siano ricollegabili a me per mille motivi psicologici si, ok, avete ragione) ma solo perché è un po' troppo manipolabile. Sebbene mi fidi ciecamente di quello che prova per me, ho sempre un po' di tenzione.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://www.universogdr.com
_rik_



Numero di messaggi : 129
Età : 29
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Gio Gen 10, 2008 5:06 pm

a mio parere perchè hai paura di rimanere solo sunny
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Ciriola

avatar

Numero di messaggi : 72
Età : 31
Localizzazione : Roma
Data d'iscrizione : 23.10.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Ven Gen 11, 2008 1:58 am

Si questa è la + gettonata, ma la cosa che secondo me mi fa più paura è di essere ferito.
Generalmente non mi sento vulnerabile con nessuno, ma con lei è diverso. E' al contempo il mio punto di forza ed il mio punto debole. Se una persona mi dovesse dire una malignità non le darei peso, se lo facesse lei sarebbe come una stilettata.
Quindi se mai lei devosse tradirmi, ne sarei lacerato. Ecco anche perché gli faccio mille discorsi sul fatto che, se mai sarà, preferisco che venga prima da me, mi molli e poi faccia come le pare. Una cosa fattami alle spalle non la sopporterei.

Questa magari è una razionalizzazione, non saprei dirvelo, il mio conscio probabilmente tende molto ad autopreservarsi eheh
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://www.universogdr.com
_rik_



Numero di messaggi : 129
Età : 29
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Ven Gen 11, 2008 9:22 am

io veramente per solo intendevo la paura di non essere compreso dagli altri ..... sunny
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 203
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Ven Gen 11, 2008 9:37 am

interessante Smile
Ricordate che le vostre paure possono essere trasformate in leve motivazionali molto potenti dato che gli esseri umani fanno molto più per allontanarsi dal dolore che per avvicinarsi al piacere. Le paure descrivono molte cose di ognuno di voi e possono essere delle armi potenti nella manipolazione.
penso che tahrser abbia tirato giù un post dove c'è molto da scrivere e molte cose interessanti da mettere sul piatto.

Tharser mette in gioco una domanda ma decide di far esporre prima gli altri perchè potrebbe trovarsi con le sue paure sotto gli occhi di tutti. Questo indica che è una persona cauta, che usa la razionalità (razionalità diversa da quella di Ciriola che invece ha fatto il suo opposto dicendo la sua paura) ma soprattutto che è insicuro di se, causa spesso di disapprovazione o magari derisione dell'esterno. La razionalità di tharser a differenza di Ciriola quindi viene usata come difesa e anche per ponderare. Però è una persona disponibile, se gli altri si aprono e mettono in gioco, come dice lui: possiamo parlarne, liberarci e questo è importante: indica che molte volte può trovarsi in uno status in cui aspetta una semplice mano amica, tesa con un sorriso, per alzarsi tra il pubblico ed essere invece protagonista. (come dice la poesia poi) perchè le dà sicurezza sapere che non è solo a fare ciò che fa e perchè dentro ha tanto e tanta voglia di collaborare ma spesso i condizionamenti appresi nel passato lo portano molto a frenarsi.
Rik non parla delle sue paure, apparentemente. Apre un discorso più filosofico che di concrete paure. Questo può indicare che riflette abbastanza da pensare quello che dice o che c'è qualcuno che queste cose può ripetergliele spesso e lui ci riflette le rielabora (quello che accade spesso tra me e lui per esempio). Ma ciò che è più interessante è che non affronta l'argomento in modo diretto, chiediamoci, perchè? Rick non mette in gioco la razionalità come Tharser o come Ciriola se non per scrivere in italiano diciamo. perchè non mette in gioco le sue paure e non razionalizza? Perchè usa una via diversa. Riflette mischiando 2 grammi di razionalità a 50 grammi di emotività. Scrive di getto perchè riflette molto durante la giornata e quindi sà subito dove è schierato, cosa deve dire. Qui entra in gioco l'insicurezza. Tutti gli umani hanno bisogno di qualcosa a cui aggrapparsi di sicuro per non perdersi nelle infinite frustrazioni della realtà, e rick si aggrappa al sapere chi è, dove và e che diavolo pensa. In maniera più pesante degli altri.Ne ha bisogno. Come me d'altronde no?
Rik nonostante non vuole farlo o darlo a vedere dentro la sua mente etichetta molto proprio perchè è insicuro e quindi deve dare un nome alle cose, parla per metapensieri impacchettati nella sua mente. ( sempre un pò come me). Qui sta la sua razionalità, non molta però perchè lui, non sò come fa ma è spontaneo Smile.. paura di non arrivare; soprattuto SMANIA DI VOLER RISCATTARSI PER PAURA DI NON RIUSCIRE A RISCATTARSI! in questo modo rimarrebbero impuniti coloro che lo hanno ferito.. giustizia o vendetta? io penso che siano sinonimi in questo caso Very Happy
Ciriola analizza ed elabora risponde in modo ordinato, quindi non c'è caos nella sua mente: sà cosa deve affrontare e lo fa punto per punto. Prima la poesia poi le paure.
Ha bisogno di saper anticipare quello che diranno gli altri in modo che forse non si sprechi tempo inutile a dire cose che già si sanno, o a tenere di più il discorso non per monopolizzarlo ma chiarire bene il suo pensiero e far sapere che sà già le vostre mosse, levandovele? anticipandole? l'importante è che le sappia o vi faccia sapere che già sà quello che state pensando. ( quando dice: "che poi queste siano ricollegabili a me per mille motivi psicologici si, ok, avete ragione") Questo può essere collegato anche al fatto che le persone alle cose che dice gli rispondono sempre in modi simili e non vuole risentirsi le stesse cose= Bisogno di nuovi stimoli intelligenti. oppure? può essere collegato che ci ha già riflettuto da solo a questa cosa della paura riguardanti la donna speculandoci psicologicamente.
NON VUOLE ESSERE COLTO ALLE SPALLE insomma. Ah ecco poi le parole dopo lo confermano: Una cosa fattami alle spalle non la sopporterei.
chi non vuole essere colto alle spalle spesso corrisponde con razionale ma ancora di più con realista. E realista spesso corrisponde con persona che è equibrata: non vuole vedere le cose ottimisticamente o pessimisticamente, vuole guardarle in modo obiettivo! Questo di cos'è sinonimo? Chi è realista? Il motivo razionale è semplicemente che uno vuole essere più obiettivo ed equilibrato possibile ma non è vero... Spesso si è realisti xkè lo si ha preso nel culo spesso o una volta così forte da fargli cambiare modus vivendi. i realisti non vogliono crearsi aspettative troppo esagerate: hanno paura che qualcuno le tradisca, le sfilacci e le butti nel secchio. Ciò si allaccia con La razionalità, con l'equilibrio del Ciriola e sopratutto cos'è che non amano coloro che lo hanno preso al culo? NON VOGLIONO ESSERE COLTI ALLE SPALLE, di nuovo! Ecco perchè questa voglia di saper anticipare: ci si mette al riparo, si disarma l'avversario da quello che dovrà dire e non si sarà di nuovo colti alle spalle. Non solo però si anticipa anche perchè si vuole far sapere che già si sà qualcosa, per mettersi in luce dato che si è insicuri o per mettersi in luce proprio perchè si è sicuri che si sà!

Io che paure ho? mm nessuna a parte quella per i frigoriferi gialli.
O_o


Ultima modifica di il Ven Gen 11, 2008 9:55 am, modificato 2 volte
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://the-game.forumattivo.net
_rik_



Numero di messaggi : 129
Età : 29
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Ven Gen 11, 2008 9:44 am

si pui o meno ci hia preso io piu che altro come ho scritto voglio ritrovare la "potenza", la voglia di viv ere dei bambini .... e soprattutto il genio è follia no? e allora viva rikk!!!!!!!! lol! lol! lol! lol!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 203
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Ven Gen 11, 2008 9:53 am

Rick ha risposto a post incompleto dato che andava di corsa allora glielo ho postato prima che lo finissi Wink

Cmq il mio intento non era principalmente quello di prenderci (o meglio anche quello ovviamente) ma quello di fare una panoramica semplicistica anche a voi di alcune paure, a cosa si collegano in generale. Essendo generale come spiegazione alcune cose posso prenderle, altre meno. E' la stessa tecnica che uso per la lettura del penseiro con le ragazze solo che li ci metto l'atteggiamento, gli effetti speciali e alcuni tricks (trucchetti).
Pseudotautologia la chiamo, quella con le ragazze.

per quanto riguarda il commento di rick lo si vede molto che vuoi ritrovare la potenza e il vivere come bambino e secondo me ci stai riuscendo molto dato che la tua spontaneità ed entusiasmo mi colpiscono molto Smile
Cmq è proprio perchè si vede molto bene non è la causa ma solo un effetto e io cerco più le cause e i marchingegni che ci sono dietro a quello che uno dice, non quello che si dice e basta.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://the-game.forumattivo.net
tharser

avatar

Numero di messaggi : 28
Età : 30
Data d'iscrizione : 07.01.08

MessaggioTitolo: re   Ven Gen 11, 2008 11:35 am

rabbit rabbit rabbit rabbit rabbit rabbit rabbit rabbit tongue tongue tongue tongue tongue tongue tongue tongue

ehehehehehehehehehehehe!
eh lo sò , sn il migliore è? sono fantastico eh???????????? pirat
sì, quello che dice antonello è 1a cazzo di verità bom
voglio essere come lui cazzo. è riuscito a scoprire lo stesso ragionamento che ho fatto io.
mi avvicino con cautela e.... qnd vedo gli altri aprirsi, mi apro anch'io.
e qst lo faccio x avere la conferma che quello che stò dicendo non sia 1a rottura di palle, ma di interesse pubblico.
GRANDE ANTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

CMQ stò vedendo che sono molto + simile ar ciriola da qnt nn credessi.
infatti la mia paura, che sn riuscito a scoprire da qnd mi sn fidanzato,
è la paura della solitudine.
è x qst infatti che ho molti interessi diversi, che nn ho un mio stile.
variando spesso genere ;dal vestiario alla musica;
basti pensare che qnd sn incazzato ascolto i metallica, gli slipnot; (ki li conosce sà di cosa parlo.) mentre ad es. ora stò ascoltando musica classica. What a Face

poi qnd ho 1 pò + di tempo vi dico cm ho fatto
e lo faccio penso, x poter essere sempre all'altezza e poter parlare con tutti.

È qst paura che mi fà creare 1 sacco di problemi inesistenti.
cm il fattoi di avere sempre paura di qll ke devo scrivere su 1 sms alla ragazza.
Cosa penserà?,Che dirà?Oddio mo pensa ke sn 1 cojone.
tutte cs prive di validità, xkè qnd ppoi la incontro è + innamorata di 1a
e cmq cazzo!! è + facile rimorchiarla la ragazza ke sostenere il rapporto No Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
tharser

avatar

Numero di messaggi : 28
Età : 30
Data d'iscrizione : 07.01.08

MessaggioTitolo: re   Ven Gen 11, 2008 11:37 am

cazzo ho sbagliato. la 7ultima riga và alla fine. dopo qll cor mar de mare No
What a Face
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
_rik_



Numero di messaggi : 129
Età : 29
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Ven Gen 11, 2008 5:52 pm

come avevo detto io-___-- cmq io vado alla ricerca della mia fonte primaria per poter vivere secondo il mio vero io e nel frattempo miglirarmi e potenziarmi cmq quello che dice tharser
Spoiler:
 
secondo me è perchè hai paura di conoscerti è di agire secondo il tuo vero io e quindi fai affidamento totale sugli altri anche io dico cazzate anche kira(troppe ne dice) ma se sai che tu sei il migliore neanche sene accorgono e fai di una cazzata un successo incredibile...questo accade solo se ti affidi comletamente a te stesso e se ti butti nell oblio del TUO futuro e eviti di farti condizionare dal tuo passato ma dato che gli umani sono fatti come degli specchi cio che ricevono danno quidni devi amare(il post che avevo scritto su idee sul amore) il tuo passato ma non farti coinvolgere da esso.... lol! lol! lol!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 203
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Ven Gen 11, 2008 9:04 pm

grazie per i complimenti Smile

Citazione :
CMQ stò vedendo che sono molto + simile ar ciriola da qnt nn credessi.
infatti la mia paura, che sn riuscito a scoprire da qnd mi sn fidanzato,
è la paura della solitudine.

penso che il ciriola però più che della solitudine ha paura/lo infastidisce uno sgarro non previsto peggio se da una persona cara (cm diceva lui la ragazza stessa)

Il ciriola a differenza di te ha saputo sviluppare una personalità sua di razionalità applicata a tutto o quasi, al suo modo di saper farsi notare indirettamente sapendo molte cose tecniche ed essendo quindi preciso. Insomma ha delineato una sua personalità aggrappandosi a una filosofia di vita. Chi ha una sua filosofia ha una sua personalità più formata e solitamente nella vita, chi ha una personalità più formata riesce a prevalere, condizionare, manipolare (a fin di bene o di male) chi ha meno personalità, quindi più debole. Questo vale in ogni ambito: fisico, mentale, di coppia e finanziario.
Quindi il mio consiglio è quello di sganciare un pò le redini della razionalità cm difesa e creare una tua completa e forte personalità che però ovviamente deve basarsi sui riferimenti e le convinzioni, senonchè su una scala solida di valori.
( si può dire senonchè?)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://the-game.forumattivo.net
_rik_



Numero di messaggi : 129
Età : 29
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Ven Gen 11, 2008 9:09 pm

quidni intendi dire che è una specie di perfezionista??
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 203
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Ven Gen 11, 2008 10:05 pm

riccà chi?!?!?!!!!?!?
metti un soggetto nelle frasi !?!?! -.-
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://the-game.forumattivo.net
_rik_



Numero di messaggi : 129
Età : 29
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Ven Gen 11, 2008 11:34 pm

se ne sta parlando!!!!!!!! chi puo essere secondo te
???!!!!!!!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 203
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Ven Gen 11, 2008 11:40 pm

stupida cultura italiana dove il soggetto è sottointeso anke se nn c'è... uff ma ti costa tanto scrivere anke i soggetti delle frasi?

Impara dai cinesi loro danno più importanza alle cose noi italiani/europei ai soggetti e gli inglesi ai verbi e c'è anke una psiegazione psicologica dietro e filosofica per i cinesi.

Cmq sia troppi pochi indizi per valutarlo. e poi non intendevo quello con ciò che ho detto.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://the-game.forumattivo.net
_rik_



Numero di messaggi : 129
Età : 29
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Ven Gen 11, 2008 11:42 pm

a ok tank
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Ciriola

avatar

Numero di messaggi : 72
Età : 31
Localizzazione : Roma
Data d'iscrizione : 23.10.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Sab Gen 12, 2008 2:54 am

Visto che sono tornato presente, vorrei precisare che non mi considero esattamente una persona perfezionista.
Quello che tento di fare è avere una coscienza di me, di quello che so e di quello che non so. Nel momento in cui incontro una persona più colta di me in un dato ambito, pendo letteralmente dalle sue labbra ( ovviamente il mio obiettivo perenne è apprendere, applicare e poi emulare, cosa che sto tentando di fare col Social Engineering alla Kevin Mitnik... Kira ha visto parte dei risultati Wink )
Nel qual caso io invece conosca maggiormente un dato argomento, o anche solo differentemente ma essendo sicuro delle mie basi, metto tutto me stesso all'interno del dibattito, come un provetto schermidore, tentando di "spezzare" le difese avversarie tramite la mia dialettica, la mia razionalità e logica.

Citazione :
per mettersi in luce proprio perchè si è sicuri che si sà!

Quando si hanno solide basi di partenza, difficilmente si risulta sconfitti, molto più facile confluire in una vittoria od in un "pareggio".
Si può dire a questo modo che applichi una tecnica simile a quella di tharser quando si vuol intendere non buttarsi ciecamente nella mischia.
Il mio esternare una paura, sebbene sappia che sia un punto debole, può diventare un punto di forza quando si è consapevoli di averlo rivelato.
Quando si conosce il proprio punto debole, si avrà sempre un occhio pronto a "non prenderlo in culo" sintetizzando il ragionamento di Kira riguardante la politica dei realisti. Se si ha un punto cieco di se stessi, ma lo si isola, ci si può difendere anche senza poterlo "vedere".
Sebbene nella vita sia una persona piuttosto demenziale, ritengo di essere anche piuttosto introspettivo. Raramente parlo per dare informazioni azzardate. Il fatto che in generale parli molto vuol dire che mi sono documentato molto.
Il mio più grande sogno è di essere un'enciclopedia vivente.
Forse non sarò mai il migliore in uno specifico campo, ma voglio essere il migliore a livello "medio"... che poi se ci pensate vorrebbe sempre dire essere il migliore in qualcosa eheh.
Il bello di tutto questo è che non smetterò mai di imparare (come tutti del resto) ma il bello è che questo darà sempre un senso alla mia vita.

Per ultimo vorrei ricordare a tutti che, per assurdo che sia, data la mia persona, il mio motto è: Carpe Diem, cogli l'attimo.
Non che facendolo non si sia per forza razionli, ma bisogna saper fare un rapidissimo calcolo mentale su pro e contro di un'azione ma se non si giungesse ad un esito conclusivo, è anche importante buttarsi. Meglio un Rimorso che un Rimpianto a mio avviso.


Detto questo, mi bevo una birra e fumo na ciospa, ho scritto troppo per come sono abituato ahah
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://www.universogdr.com
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 203
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Sab Gen 12, 2008 10:13 am

Concordo in diverse cose che dice Ciriola in questo post.
Poi conoscendolo sò che lui è cosi quindi mi è facile inquadrarlo in ciò che ha detto.

Citazione :
Quando si hanno solide basi di partenza, difficilmente si risulta sconfitti, molto più facile confluire in una vittoria od in un "pareggio".

La manipolazione mentale, l'arte di ottenere ragione di shopenhauer, la retorica dei sofisti, la PNL, l'ipnosi, Socrate e sopratutto l'esperienza personale mi hanno insegnato che quest'affermazione non è smpre necessariamente vera.
I greci insegnavano che era cosi, ma alcune tecniche mi hanno insegnato anche che a volte utilizzare la sicurezza che l'avversario ha di un dato argomento può essere utile per farlo cadere proprio perchè applica tanta sicurezza in ciò che dice. E' un pò come una tecnica di tae kwon do utilizzi la forza dell'avversario per essere piùforte tu e fargli fare il botto più grosso.

Però certo, in molti casi se stai con un conversatore medio che si limita a ascoltarti e basta è tranquilla. E' una frase giusta ma su cui non farei cieco affidamento.
In caso diventi un'enciclopedia vivente ti posso mettere nella mia biblioteca personale? Very Happy

siamo opposti invece sul raggiungimento finale io e Ciriola: lui vuole essere il migliore a livello medio conoscendo un pò tutto io voglio essere il non plus ultra in un'argomento solo. Tutto questo è sintetizzato in una puntata molto bella del dottor house in cui uno ossessionato di tromba parla con house, ossessionato nel capire i perchè delle malattie, dei pazienti come a costruire un puzzle. Le parole che mi hanno colpite, perchè sono quelle che poi col mio carattere ripetevo sempre all'uni con Ciriola (infatti lui poi mi consigliò di vederlo):
Noi nn siamo come quella gente normale la fuori che non sà cosa vuol dire non dormire la notte per la tua ossessione, quell'ossessione unica che sà darti quella sferzata al cuore...Noi siamo i migliori in quello che facciamo, non ci batte nessuno... l'unica cosa che ci manca e ci mancherà sempre è una vita normale, una famiglia normale, una donna che ci aspetti in casa con un drink e un bacio.
Inevitabilmente l'ossessione per qualcosa ti fa conoscere anche altre cose come riesce dottor house a collegare la sua ossessione a una notevole conoscenza. Nella sua biografia einstein dice che solo i monomani riescono ad ottenere a lungo termini quelli che si chiamano "veri risultati". Tutti i grandi geni che ho studiato hanno avuto le loro fisse e hanno preso notevoli riconoscimenti in tutto il mondo. Loro mi hanno insegnato a fare così Smile e poi lo considero più poetico e affasinante... prendete nash in a beautiful mind Very Happy

W il carpe diem del ciriola!!!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://the-game.forumattivo.net
_rik_



Numero di messaggi : 129
Età : 29
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Sab Gen 12, 2008 12:10 pm

kira il taekowondo è l arte dei pugni e calci non quella di sfruttare la forza del avversario...cmq io non sono daccordo con ciriola su quanto dice che per vincere bisogna isolare la parte debole per me è il contrario bisogna metterla in evidenza cosi si formerà per il "combattimento" dopo una due tre partite perse si avrà una parte molto resistente sooto tutti i punti di vista cosi si avrà un putno debole in meno e si è sempre piu forti.. chiamatelo un investiemnto su se stessi... lol! e poi il fatto di isolare un parte di se steessi secondo me vuol dire avere paura di qualcosa... sembra assurdo ma a quanto sto capendo è così quidni io cedo le mie parti deboli e non solo completamente all avversario cosi lui vince e a me mi rende sempre piu forte.... flower ovviamente dipende da situazione in situazione cmq se mi devo migliorare faccio cosi mentre se devo mettere in crisi uno per quanto riesco metto in gioco i miei putni forti...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
_rik_



Numero di messaggi : 129
Età : 29
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Sab Gen 12, 2008 12:12 pm

per esempio con kira che mi fido cecamente di lui metto in gioco le mie parti piu deboli quelle piu intime in modo da poter migliorare insieme ad un fratello.....
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Ciriola

avatar

Numero di messaggi : 72
Età : 31
Localizzazione : Roma
Data d'iscrizione : 23.10.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Sab Gen 12, 2008 3:17 pm

innanzitutto, l'arte marziale che sfrutta la forza altrui dovrebbe essere il judo Wink

Poi, tornando al discorso dell'isolare una parte di se, forse mi sono spiegato male.
Se vedi, io l'ho messa in gioco. L'ho resa pubblica. Quando parlo d'isolare non voglio dire "non vedere" ma intendo l'essere pienamente consci di avere un lato dove si può essere feriti e che quindi ci possiamo difendere.

Insomma Rik, io preferisco prevenire che curare. Non sono d'accordo quando dici

Citazione :
dopo una due tre partite perse si avrà una parte molto resistente sooto tutti i punti di vista cosi si avrà un putno debole in meno e si è sempre piu forti

Perché per essere più forte dovrei farmi cornificare scusa? E' questa parte del ragionamento che non mi torna.
Se sono tanto bravo da non farmi cornificare ma arginare il problema alla base, perché non farlo?
Insomma, poi nel mio caso, se venissi cornificato, non diverrei probabilmente più forte, al massimo diventerei più cinico, scontroso e melodrammatico. Avrei una generalizzata sfiducia nelle donne (che già in parte ho, ma non con la mia ragazza per fortuna).
Non vedo l'utilità nel divenire il pungiball del destino e porgere l'altra guancia. Sarebbe meglio che, quando si avvicina uno che vuole darmi un cazzotto, io gli dia un calcio nelle palle quando è ancora lontano Very Happy

Poi tornando alla prima cosa detta da Kira, cioè che il mio ragionamento non sempre funziona. E' vero, infatti ho detto che RARAMENTE si esce sconfitti bounce

Anche se l'ho solo teorizzato. Fino ad ora non sono mai stato sconfitto quando ero sicuro di qualcosa. Ma ovviamente prima o poi capiterà ^_^

[p.s per chi volesse vedere la puntata di Dr. House citata da Kira, è la 9a della Prima serie Wink ]
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://www.universogdr.com
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 203
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   Sab Gen 12, 2008 4:27 pm

Weilà! .. tutti a tecnicizzare con i puntini sulle iiiiii
Ancora non ve lo hanno spiegato a casa che la razionalità è una cosa sviluppata con l'evoluzione dell'uomo solo perchè la vera realtà è cosi piena di frustrazioni che ci serve un filtro che focalizzi? Very Happy dai scherzo.

Cmq io ho detto che è una tecnica del taekwondo perchè è una tecnica che usano quasi tutte le arti marziali o tutte cmq sia. Il judo è quella per antonomasia ma dato ke la usano tt le arti marziali era uguale.

Cmq vedo tutti esperti qua di sport da combattimento wow!
DAi mò un giorno ci organizzimo cosi ci meniamo un pò, però io prendo ciriola come compagno di lotta Very Happy


penso che il discorso di rik e quello di ciriola vengano scambiati per diversi ma alla fine sono complementari. Bisogna vedere che obiettivo si vuole raggiungere quindi tutti e due hanno ragione. Io ho capito che il fatto del tradimento delle corna è solo una cosa che ci hanno messo in testa nella società, a volte manco mi pesa più di tanto... Sono stato tradito da ogni ragazza avuto due volte o più. E sono rimasto, le ho amate lo stesso perchè sono dello stesso parere dell'aforisma: amami quando lo merito meno perchè sarà quando ne avrò più bisogno.
DA queste esperienza ho imparato molto di più che fare i salti mortali per non essere cornificato. Sono diventato più profondo, più sicuro di me, ho scritto molte cose belle, ho conosciuto il dolore lancinante che ti fà pensare a cose geniali. Ho capito che affaccendarsi TROPPO perchè la propria ragazza nn t metta le corna equivale a costruire una campana di cristallo per proteggere qualcosa che non deve essere protetto ma lasciato vivere. Quando una mia ragazza è tornata col suo ex io la ho aspettata, la ho accolta quando lui la trattava male, quando aveva bisogno di me anche se mi aveva lasciato dopo 2 giorni scopandosi un'altro.
Devi essere molto sicuro di te emotivamente e maggiormente devi essere così tnt innamorato del tuo mondo e della vita che queste cose sono inezie, tecnicismi inutili.
Non è giusto porgere sempre l'altra guancia ma nemmeno volere imprigionare la propria ragazza e imporgli dei limiti. Lo si fà solo perchè il proprio ego è insicuro e ha paura e questo è ancora peggio.
Per me è diverso però, il mio discorso parte da altri obiettivi.. io amo più l'inventare una teoria geniale e nuova che una ragazza che mi sta vicino, quindi se perdo la ragazza ho ancora la mia ricerca, la mia vita, me stesso, le mie teorie, la conoscenza, lo scoprire, l'inventare, l'imparare.
Molto meglio di una ragazza a mio parere. (parlo di meglio o peggio per far capire a chi ragiona: mejo-peggio.. poi per me sono due cose differenti)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://the-game.forumattivo.net
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: La nostra Paura più Grande   

Torna in alto Andare in basso
 
La nostra Paura più Grande
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Paura eccessiva dei pericoli
» il mio piccolo hunter e la sua emotivita'........
» io ho paura..
» osteopata: oggi è il turno della paura
» .....ansia e paura...

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
The Game :: Il cafè-
Andare verso: